Disponibile su CUBOVISION fino al 31/07/2013


    Sudafrica: il bracconaggio dei rinoceronti

    Titolo orginale: Une corne à prix d’or; FRANCE 2 - Envoyé Spécial: 07/06/2012
    Autore: Kristian Autain, Olivier Martinez
    Produzione: FRANCE 2 - E.S. (2012)
    Durata: 27'

    1 kg d’oro vale circa 50.000 dollari, quello di un corno di rinoceronte ha ormai superato i 60.000! E quelli antichi raggiungono nelle aste prezzi astronomici. Merito della radicata credenza, in Asia e in particolare nella medicina tradizionale cinese, che l’uso della polvere di corno di rinoceronte possa curare un'ampia gamma di malattie, come mal di testa, intossicazioni, influenza e persino il cancro.
    Anche se queste affermazioni non hanno valore scientifico, la domanda di questo materiale ha favorito e incrementato il bracconaggio del rinoceronte: in Sud Africa nel solo 2011 i bracconieri hanno abbattuto 443 esemplari.
    I reporter volano proprio in Sud Africa per verificare quali mezzi siano stati attivati per proteggere questo sfortunato animale e intervistano tutti i responsabili coinvolti nella tutela di questi magnifici mammiferi già estinti in altri Stati africani: addetti alla sicurezza dei parchi, veterinari, funzionari doganali e gruppi di attivisti. In alcune riserve è stato armato tutto il personale, che descrive questa lotta ai bracconieri come una vera e propria guerra dove vale il principio “shoot-to-kill”, “spara per uccidere”, mentre altri sostengono che per combattere il bracconaggio e salvare la vita ai rinoceronti sarebbe meglio rimuovere loro i corni e metterli legalmente sul mercato, visto che la prevenzione ha costi altissimi e non ha dato, finora, risultati apprezzabili, se si considera che negli ultimi quarant’anni la popolazione totale dei rinoceronti è passata, in tutta l’Africa da 70mila a 25mila unità.


    In primo piano

    Segnalazioni